matteo e le inevitabili perdite

matteo è un grande amico di FS. ci siamo visti qualche volta nei primi mesi in cui io e FS ci siamo lasciati. lui lasciava trasparire un sincero ottimismo per la nostra ripresa del rapporto e una buona dose di affetto nei miei confronti. ovviamente però essendo più amico di FS che mio ha continuato a vedere lui il fine settimana, e pure durante la settimana dato che lavorano insieme. poi FS mi ha lasciata in via definitiva e s’è messo con una conoscente di Matteo (l’ha conosciuta attraverso Matteo, anche se so che non c’è stato dolo da parte di Matteo).

In ogni caso, non sono più riuscita a vedere matteo, malgrado le sue insistenze perchè trovavo il tutto scomodo ed imbarazzante. matteo era stato per me l’amico più caro tra quelli di FS, siamo sempre andati MOLTO d’accordo ma una volta terminata la relazione mi chiedevo: come si gestisce una relazione di amicizia se l’amico è più amico dello stronzo che ti ha rovinato la vita (FS ora sta per FOTTUTO STRONZO)?

l’alone di schifo che si porta dietro FS col passare dei mesi si è esteso alla sua famiglia:

FS: – Cat, loro sapevano, ma cosa potevano farci?

e ai suoi amici che erano diventati anche i miei dopo cene e uscite.

IO: “sapevano anche loro?” (la domanda è rimasta nell’aria)

Ma Matteo insisteva. E allora ieri siamo andati a bere un aperitivo, abbiamo parlato del suo lavoro, del mio, dei viaggi, delle sliding doors e di noi. Di quanto la fine di una storia determini inevitabilmente la fine di un mondo. Di quanto i fili che si tenevano in due si spartiscano inevitabilmente. Perchè anche senza avvocati c’è un’inevitabile divisione dei beni, amicali, di relazioni. E allora anche rapporti semplici, come il mio e di Matteo, si fanno complessi. E mentre eravamo seduti al tavolo c’era un elefante nel posto vuoto ed entrambi cercavamo di scansarlo, raggirarlo. Matteo dice che possiamo ancora essere amici, come prima, che temeva di perdermi, temeva che io non mi fossi più fatta sentire perchè FORSE non avevo più bisogno della sua amicizia. MA IO NE HO BISOGNO, è che in questi mesi ho imparato che abbiamo bisogno di cose che a volte non possiamo avere. allora dobbiamo riorganizzare la nostra scala dei bisogni. perchè un’amicizia si basa sull’apertura e sincerità… e io sapevo e so che sarebbe stato difficile per lui parlare della sua vita senza nominarmi FS e per me sarebbe stato difficile non fargli domande sull’argomento, non solo per curiosità ma anche perchè so che fa parte della sua vita.

E non so come gestirla.

Annunci

10 thoughts on “matteo e le inevitabili perdite

  1. La situazione diventa difficile quando un rapporto spezzato lascia dietro se una scia di cose in comune… Però il fatto che un amico ti cerchi ancora ha due risvolti:

    – O lui ti cerca perchè il FS ha curiosità nei tuoi confronti, e può farlo attraverso i suoi scagnozzi,

    – O in te l’amico ha visto una persona sincera, e vede nel tuo ex l’esempio classico del co….. che si è lasciato sfuggire qualcosa di prezioso….

    Qualsiasi cosa sia, sai nel tuo intimo cosa fare…

    Mi piace

  2. io penso che sei tu a dove sapere quanto è importante la sua amicizia con te: se la sua importanza è maggiore del disagio e dell’imbarazzo allora ne vale la pena, altrimenti meglio lasciar perdere che avere un motivo in più di stress..

    Liked by 1 persona

  3. …non so se c’è una maniera “giusta” per gestirla, per quella che è stata la mia esperienza anche con amici “bravi” (che non mi hanno fatto sentire alcuna curiosità morbosa o prese di posizione) i rapporti non sono più stati quelli di prima anche dopo diversi mesi di tempo. L’elefante c’è, e credo che ci voglia tempo .. e amici capaci di farti sentire realmente interesse verso di te e quello che ti succede, senza giudizi

    Liked by 1 persona

      • Guarda .. per una serie di motivi, forse anche per girare pagina definitivamente, nel tempo con gli amici più suoi che miei i rapporti si sono raffreddati molto. Eravamo partiti con il vederci e sentirci, ma poi la cosa si è definita così direi quasi da sola. Forse con il tempo anche quei rapporti torneranno
        Ma questa prendila come la mia storia, non come un consiglio .. è solo ciò che è stato

        Mi piace

  4. Io ci ho patito molto a essere considerata solo un’appendice da alcuni amici dei partner che non volevano avere più niente a che fare con me. Non tenevo a tutti, ma ad alcuni sì. Poi ci sono le donne gelose, a torto, se il loro ragazzo rimane amico della ex di un amico. Pessime anche quelle, ma proprio tanto.
    Quando è successo a me che si rompessero delle coppie intorno ho sempre fatto capire che ero disponibile a frequentare ancora chi avesse voluto. Tempo fa ho incontrato un’altra coppia che aveva fatto così per anni, sistematicamente, convinta che fosse la strada giusta. E’ un po’ complicato, dicevano, ma del tutto possibile, soprattutto se vivi in una grande città dove i legami non sono quotidiani anche con gli amici stretti. Li ammiro molto. Penso facciano del bene soprattutto a chi è stato lasciato senza sua vera colpa e si sente di conseguenza solo e acciaccato più di un altro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...