e allora decido di non chiedergli

e allora decido di non chiedergli da quanto andava avanti la sua relazione con Jennifer quando ci siamo lasciati, perchè lo trovo irrilevante. “ti ho vista così seria, così pallida, e ho pensato che era la scelta giusta” non riesco a togliermi dalla testa la frase. perchè FS non è uno dei miei alunni che si esprimono male, lui sa parlar bene eccome, e difficilmente dice ciò che non vuole dire.

e allora decido di non chiedergli nemmeno cosa ci faccia qui, davanti a me. mi asciugo in fretta le lacrime, respiro e sento l’aria entrare fino alle punte dei piedi. “E’ finita”

più giù di così non si poteva andare

più in basso di così c’è solo da scavare

e salirò

aspetto che lui mi dica qualcosa. e prontamente continua. cerco di riportare più o meno quello che mi ha detto. “e allora Cat mentre tu facevi le valigie, portavi via quell’odioso gatto perchè era odioso io pensavo già di chiamare Jennifer la sera stessa”. Il gattino che era adorabile poi è morto. “E lei è venuta. So che tu l’hai saputo anche se non so chi te l’abbia detto”. “Fa lo stesso, credo.” “No, a me piacerebbe sapere”. “Sapere chi dei tuoi amici non copre le tue schifezze? Se mi hai chiamata qui per questo sappi che stiamo perdendo entrambi tempo, oltre a quello che entrambi abbiamo già perso”.

“Caty, poi ho saputo anche io di Giacomo”. Giacomo è arrivato mesi e mesi dopo, ma non ho nessuna intenzione di giustificare nulla, lo guardo solo con disprezzo, sta cercando qualcosa con cui fare pari? Mi alzo. “Lo so con Giacomo ci sei uscita mesi dopo”. Io prendo la borsa. “Questa borsa te l’ho regalata io a Capri, ti ricordi?”. “La rivuoi?” gli chiedo.

“Caterina, so che sei arrabbiata, e puoi dirmi le cose più orribili del mondo perchè me le merito, ti ho trattato in maniera indegna. Non sono qui a giustificarmi. Ti prego ascoltami.” Mi risiedo “Ho nominato Giacomo perchè io ho iniziato a capirci qualcosa quando ho saputo che tu uscivi con Giacomo”. Un anno fa. “Capire cosa? Che sopravvivevo incredibilmente senza di te?” “No, Cat, non ho mai avuto dubbi che saresti sopravvissuta egregiamente senza di me. Ho capito che mi mancavi, tanto, ma allo stesso tempo ero impaurito. mi dicevo che se tornavo da te dovevo essere sicuro al 100 per cento.” “E non lo eri”. “No, Cat, non lo ero. O meglio a volte lo ero, mi sentivo di esserlo, altre volte no. Nel frattempo vedevo Jennifer in leggerezza, ogni tanto si usciva, andavamo a qualche festa in campagna insieme. E comunque non posso negarlo, anche se ogni tanto arrivava il pensiero che Jennifer non fosse in assoluto la persona che volevo accanto, mi faceva passare dei bei momenti. Sarei ingiusto a dire che non stavo bene in assoluto. Quando poi qualcuno ti nominava, mi raccontava qualcosa di te mi si riapriva la ferita ma il fatto che dovessi essere al cento per cento convinto bloccava qualsiasi mia azione. Le cose sono precipitate a febbraio, tralascio un po’ il tempo in mezzo perchè puoi immaginare che fondamenta avesse la nostra storia. A febbraio decido di lasciare Jennifer glielo dico con calma, non mi aspettavo grandi reazioni da lei invece mi fa una scenata, si dispera … non la riconosco. un paio di settimane dopo si fa viva, io intanto ero andato da mio fratello per parlare con lui delle cose che avevo in testa. Insomma mi chiede di rivederci, in quell’occasione poi mi dice che anche lei non se la sente di avere una cosa seria con me ma che comunque sta bene con me, che c’è intesa e che le dispiace che buttiamo via anche la parte buona e leggera. Insomma mi dice che a lei va bene se ci vediamo senza impegno. te la faccio breve, ci vado a letto quella sera “; “animali” commento, lui non reagisce. “il mattino dopo mi sento un idiota. Ho 31 anni e vado a letto con una ragazza che non stimo, non vado da nessuna parte, mi sento un cretino. e poi il tuo pensiero era sempre più forte. Io volevo te, anche se sapevo che tu mi avresti sbattuto la porta in faccia. Ma dovevo provarci, e per provarci dovevo aver sistemato tutto. Volevo proporti di ripartire con me con il piede giusto. Così la chiamo e le dico, qualche giorno dopo, in risposta a un suo whatsapp , che non sono fatto così. che non mi piacciono le relazioni senza un senso, che mi dispiace davvero, ma che non vedo futuro tra noi e quindi nemmeno un presente. Poi lei mi dice che è incinta. Non nella stessa telefonata, nella successiva. Io ero in barca con i ***** e lei mi dice che è incinta. Ho vomitato, tutti erano stupiti perchè non avevamo ancora lasciato la riva e io non ho mai sofferto il mal di mare.

Annunci

4 thoughts on “e allora decido di non chiedergli

  1. Mi sa che la tizia ha visto un buon partito e ha voluto accasarsi, lui però è stato un pollo. Questo ultimo post mi ha confusa, non riesco a capire quanto siano sincere le sue parole. Ti ho sempre scritto di lasciarlo perdere, ora sono confusa. Vorrei farti una domanda, ma se rispondere ti fa soffrire, ignora la. Di cosa ti sei innamorata?

    Mi piace

    • mi sono innamorata di lui perchè era bellissimo, non nel senso “un superfigo”; indubbiamente era ed è un bel ragazzo, davvero, ma io intendo che quando l’ho conosciuto era DAVVERO una bellissima persona, sorridente, intelligente e divertente, mi faceva ridere, aveva sempre mille idee, voleva fare tantissime cose.

      Mi piace

  2. Non mi sono mai piaciute le persone che lasciano a cuor leggero e poi si “accorgono” di aver fatto l’errore più grande della loro vita solo quando vedono il proprio ex con qualcun altro (tra l’altro la frase è SEMPRE “lì ho capito!”). A me ricordano tanto quei bambini che non giocano più da tempo con un gioco perché sono presi da mille altri giochi nuovi, ma appena la mamma decide di regalarlo a qualcuno per non lasciarlo inutilizzato improvvisamente fanno i capricci perché sostengono che in realtà era il gioco più bello e importante di tutti quelli che avevano… questo è solo istinto di possesso. L’amore è un’altra cosa.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...